La cassata siciliana è uno dei dolci tipici della Sicilia, o per meglio dire è il dolce per eccellenza, simbolo proprio della Sicilia e dei suoi colori.

Nel periodo Pasquale le pasticcerie si riempiono di cassate di tutte le dimensioni, da piccole da 500g fino ad arrivare ad oltre 3 Kg per quelle molto grandi.

In realtà la Cassata è un dolce molto semplice da realizzare, tutto quello che serve è pazienza e voglia di fare.

Pasta di mandorle verde
Pan di spagna giallo
Zucchero al velo
Forma per cassata (o una teglia con forma simile)
Ricotta fresca di pecora
Zucchero
Gocce di cioccolato
Frutta candita per la decorazione
Fondente di zucchero

Cominciamo la lavorazione 2 giorni prima dalla consumazione.
Preparate il pan di spagna seguendo la ricetta proposta sul nostro articolo “come fare il pan di spagna in casa” mettendo nella sbattuta di uova un pizzico di colorante giallo, e cuocere preferibilmente su teglia rettangolare
Preparate poi la pasta di mandorle colorando questa di verde.

Tagliare uno strato di pan di spagna con uno spessore di circa 7 mm, tagliare lo strato in tante strisce, e quindi tagliarle ancora formando dei piccoli rettangoli, fate la stessa cosa con la pasta di mandorle aiutandovi con dello zucchero al velo, i rettangoli ottenuti ci serviranno per foderare i bordi della cassata.

Per preparare la crema di ricotta ponete in una ciotola tutta la ricotta e il 60% di zucchero, quindi su 1 Kg di ricotta metteremo 600g di zucchero.
Sbattere con la frusta a mano o elettrica fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea, a questo punto mescolare le gocce di cioccolato e mettere in frigo.
Spolverare di zucchero al velo lo stampo per cassata, quindi foderare i bordi con i rettangoli di pan di spagna e pasta di mandorle, mettendoli in modo alternato.

Sul fondo dello stampo mettere strisce di pan di spagna (con spessore di circa 5 mm) quindi versare la crema di ricotta all’interno, spianare bene, ricoprire con altre strisce di pan di spagna e schiacciare un po’, ritagliare quindi eventuali code di pan di spagna e pasta di mandorle che fuoriescono dal bordo dello stampo.

Riporre tutto in freezer per tutta la notte.
Il giorno dopo sformare la cassata e mettere in frigo affinché si scongeli.
Dopo qualche ora siamo pronti per la “velatura“, scogliere dunque il fondente di zucchero al microonde o a bagnomaria fino ad ottenere un composto fluido, e con una spatola ricoprire la cassata, lo spessore di zucchero deve essere sottile, un velo, (da qui il nome velatura) quel tanto che serve a proteggere la cassata dall’aria e quindi dal deterioramento.
Dopo la velatura lasciare solidificare, e quindi decorare a piacere con la frutta candita.

Riporre in frigo e consumare il giorno dopo per dare tempo alla ricotta di ammorbidire il pan di spagna.

Come Preparare la Cassata Siciliana