Quante attività svolgi nel living di casa tua? Armati di carta e penna e fai una lista. Scoprirai che spaziano dal riposo allo svago, dalla lettura alla creatività, passando per le chiacchiere con gli amici e il tè con la zia. Libri, riviste, cuscini, giochi da tavolo, forbici, tessuti, colori, tazze e bicchieri sono solo alcuni degli oggetti che gravitano intorno al divano, quindi il primo ingrediente per ottenere una zona giorno organizzata è dedicare ampi spazi al contenimento. Comincia proprio dalla lista che hai appena compilato, scrivi a fianco di ogni attività gli oggetti che usi per svolgerla e poi guardati intorno. C’è già un mobile in cui puoi riporli? Se la risposta è sì, riordinalo in modo da sfruttare al meglio gli spazi e avere ciò che serve a portata di mano. Se qualcosa resta ‘senza casa’, progetta il contenitore più adatto. Potrai farlo realizzare su misura o riciclarne uno che già possiedi.

Ricevere in un ambiente che ti rappresenta e che contiene tutto ciò che ti serve non è un miraggio. La chiave della soluzione è soprattutto nello styling, ovvero nell’allestire la stanza in modo piacevole e secondo il tuo stile personale. Per semplificarti il lavoro scegli sempre il colore di tessuti e complementi da una palette limitata definita in anticipo. Il colore farà da filo conduttore di ogni cosa, e la stanza apparirà accogliente e ben studiata.

La zona giorno è l’area della casa in cui si concentra la maggior quantità di tecnologia. Televisore, decoder satellitare, console di gioco, hi-fi stereo, amplificatori, personal computer, stampanti… Non tutti sono belli a vedersi e soprattutto la maggior parte porta ‘in dote’ metri e metri di cavi! Se gli accessori hitech della tua casa non sono ancora tutti ‘wireless’ (cioè ‘senza fili’), devi saper gestire cavi e cavetti. Separali con cura, stendili in ordine di ‘uscita’, poi arrotola morbidamente il cavo in eccesso e fermalo con una fascetta o del nastro adesivo. Infine usa un’etichetta per segnare su ogni presa la provenienza del cavo. Puoi nasconderli dietro qualche scatola oppure utilizzare i tubi raccogli cavi.

Le foto si accumulano spesso in fondo ai cassetti (o sul computer) in attesa di essere sistemate in un album. Sono espressione dei tuoi ricordi più belli, non lasciare che si trasformino in fonte di stress! Stampa solo ciò che merita davvero (o che vuoi inviare a un parente) e usa la tecnologia per archiviare tutto il resto. Poi applica il nostro sistema in tre fasi a tutti i tuoi scatti.
Se hai uno scanner, digitalizza quanto più possibile le vecchie foto stampate che non intendi esporre o inserire in un album. Scarta sempre le foto rovinate e i doppioni (applica gli stessi criteri anche alle digitali).
Organizza le stampe in scatole per anno e argomento, aiutandoti con divisori di
cartone ed etichette, proprio come probabilmente già fai con i file sul tuo computer (per organizzare le digitali ci sono tantissime app e software come per esempio Picasa).
Una volta ogni sei mesi dedica un paio d’ore a scegliere qualche immagine dei mesi trascorsi, stampale ed esponile. I momenti felici vanno sempre ricordati.

Cosa fare per mantenere in ordine il soggiorno
-Verifica che non ci siano macchie sul tessuto degli imbottiti, nel caso trattale immediatamente o coprile con un plaid elegante disposto ad arte.
-Sprimaccia i cuscini non appena ti alzi dal divano o dalla poltrona.
-Riponi i telecomandi nel loro spazio apposito.
-Raccogli libri e riviste e disponili su una mensola o in un contenitore chiuso.
-Raccogli da terra eventuali giocattoli e portali in cameretta.
-Riordina dvd e cd in una scatola.
-Passa velocemente un panno elettrostatico sulle superfici più in vista.
-Dai una spruzzata di essenza da ambienti, poi arieggia il locale per eliminare l’eccesso.

Lo spazio dove è più facile ricavare una zona studio è proprio il living, perché documenti e lavoro da casa sono associati più spesso alle ore diurne. Tuttavia, prima di installare una scrivania in un angolo del soggiorno, valuta se è davvero la soluzione migliore per te.

Come Organizzare il Soggiorno