Come Creare le Marionette

Con plastilina e del filo di ferrosono sufficienti per costruireun mondo di personaggi fantastici. Costruire una marionetta può richiedere cin­que minuti o cinque ore: tutto dipende dal materiale che si usa, e dalla perfezione che si desidera raggiungere. Sarebbe assurdo, oggi, chiedere a un bambino (o, peggio an­cora, a suo padre) di affrontare la lunga e laboriosa operazione di costruire una ma­rionetta con la creta

Oggi c’è la plastilina che rende tutto più facile. Ognuno può facilmente dare la forma che più desidera alle sue marionette, e anche se il risultato finale può essere esteticamente meno bello di quanto si possa ottenere senza troppa spesa in un negozio di giocattoli, resta la grande soddisfazione di avere « creato » qualcosa. Non si vuole qui insegnare come usare la plastilina; indicheremo quindi soltanto come procedere al montaggio di gambe e braccia su un blocco centrale non snodabile che comprende testa e tronco. Inserire nel tronco quattro fili di ferro abbastanza sottili, ma forti, la cui estremità sia ricurva ad anello, in corrispondenza dei punti d’attacco delle braccia e delle gambe.

Simili fili di ferro si inseriscano in gambe e braccia, e non sarà difficile chiudere gli anellini completando i montaggi. Tenere presente, tuttavia, che la marionetta ha bisogno di essere sorretta con uno spago o un filo di nylon (è meno visibile); occorre quindi, durante la preparazione della testa e del tronco, inserire anche qui un robusto filo di ferro, abbastanza profondo in modo che eventuali strattoni non si traducano al primo spettacolo teatrale in una rottura della marionetta. Anche questo filo di ferro avrà un terminale a forma di anello, ma con abilità sarà possibile farlo scomparire fra i capelli (di plastilina) della marionetta.

Se si vuole, a operazione ultimata, si può colorare la marionetta, o addirittura vestirla. Con più pazienza, invece, si possono evitare queste due operazioni osando in partenza plastilina di diversi colori, e tenendo conto, nel plasmarla, delle forme del vestito. Un ultima osservazione, da non trascurare: il teatrino non è, come quello dei soldati nidi plastica, un gioco unicamente per chi lo fa, è un gioco anche per lo spettatore che ha bisogno di vedere ciò che succede sul palcoscenico quindi le marionette devono essere visibili.